Vigna del Ghemme
Fin dall' epoca dei romani la zona di Ghemme è citata come zona di produzione del vino.
Questo terreno è sempre stato particolarmente vocato per la vigna in virtù dell’eccezionale qualità del terreno, costituito in parte da sedimenti morenici argillosi.

Le due colline che costituiscono i sei ettari in unico appezzamento, sono state impiantate nel 2000 con viti di Nebbiolo e Vespolina.